Il metodo PG

In poche parole si identifica con i 7 archetipi , come un percorso in 7 tappe personali, di coppia o di un gruppo. Un metodo per guarire, per unire i nostri pezzi divisi , per armonizzare le nostre emozioni se possibile , per riprenderci la vita e per essere in pace prima di tutto dentro di noi. 

Il numero 7 in tradizioni diverse rappresenta il numero della creazione, dell’ armonia , della bellezza, per esempio nel nostro immaginario l’ arcobaleno porta la Pace sulla terra dopo un temporale.
La luce bianca è composta armonicamente dai 7 colori .

Se diamo ad ognuno dei 7 colori un valore, una valenza,una possibile applicazione pratica posso usare simbolicamente in qualunque analisi un metodo per vedere nella complessità un qualche ordine possibile partendo dal primo aspetto, da uno dei colori.
Nella mia esperienza come medico ho applicato a me stessa e ai miei pazienti questo tipo di analisi .
Avendo utili riscontri nelle depressioni reattive e in altri ambiti ho negli anni messo a punto un Metodo intuitivo , che usa il linguaggio dei simboli . Insegno dei punti di riferimento che ognuno può elaborare , ogni paziente può continuare a sviluppare un percorso personale negli ambiti più vari.

Nella psicoterapia di appoggio sono noti i compiti motivazionali e nel metodopg ci sono questi compiti. Se il paziente vuole seguire il percorso del Metodopg può comprendere “i simboli” ovvero il linguaggio simbolico , le parole come segnali che ci aiutano ad unire i pezzi rotti o staccati del nostro stile di vita o delle nostre relazioni. 

“SIM-BOLO” significa dal greco unire insieme i pezzi divisi di una tavoletta che il padre e il figlio avevano rotto e dopo tanto tempo si riconoscevano , dopo una guerra, attraverso i due pezzi coincidenti della tavoletta divisa in due.  
Dare in poche parole le chiavi dei 7 archetipi dichiaro in anticipo cosa impossibile perchè la sensibilità ,il significato stesso, il simbolo che diamo alle parole dipende dal vissuto personalissimo. Tuttavia chiedendo di uscire dagli schemi noti , mi spiego il più possibile con la metafora o con paragoni che fanno riferimento alle regole della natura come per esempio riguardo al verde , il tempo, come sono i ritmi delle stagioni, l’alternarsi del giorno e della notte.

Insieme col paziente si trova poi una applicazione possibile riferita a quell’archetipo nella vita del paziente o della realtà analizzata.

Allora adesso parlo del primo aspetto, il rosso e accennerò agli altri in seguito.

Il rosso, il nutrimento,la terra , come le radici dal terreno, come il denaro con cui possiamo comprare il cibo, il cibo ricco di nutrienti, il cibo bello da vedersi , quanto fatica per il nostro cibo, il cibo che ci hanno regalato , il cibo che ci viene dalle nostre eredità materiali e non materiali …ecco l’archetipo della luna , della nostra madre, della nostre radici spirituali, si anche il cibo spirituale ci viene dato dalla nostre tradizioni, tutto quello che ci serve per la nostra realizzazione economica.

Si cerca insieme di trovare a identificare il più possibile con associazioni di parole questo valore che diamo per convenzione al denaro e al cibo .

Poi le domande sono se di questo aspetto nella propria vita manca qualcosa… o ci assilla …. o non ci interessa e come ci occupa?

Il secondo è il lavoro ,la passione,la realizzazione …

Il terzo è la nostra credenza etica,la nostra religione…

Il quarto è il tempo, il ritmo dei nostri bisogni …
Il quinto è lo spazio, la casa, la bellezza…
Il sesto è studiare…Il settimo sono le relazioni significative …
Per esempio nella propria vita quale aspetto di questi è in difetto o in eccesso?
La soluzione o la terapia va avanti…

Approfondimenti